Cinque utili consigli per un orto in balcone

E’ iniziato un nuovo anno e a sentir parlare sempre di orto in casa ti sei ripromessa, come buon proposito, di farne uno anche tu. Bene stai leggendo l’articolo giusto! Segui i miei consigli e avrai un orto in balcone super produttivo. Iniziamo?

Avviare un orto non è un’impresa ardua. Bisogna provare e riprovare e fidati che anche i più esperti commettono errori. Capire cosa fare al momento giusto è una questione di esperienza che si acquisisce con il tempo, ma questa esperienza bisogna pur farsela e quindi è sempre il momento giusto per iniziare. Ti lascio qualche consiglio utile per coltivare in casa:

Esposizione al sole del balcone

1) Valuta l’esposizione al sole del tuo appartamento. I primi fallimenti iniziano proprio dal sottovalutare quest’aspetto. Non ti sarà possibile coltivare pomodori in vaso se il tuo balcone, nell’arco della giornata, riceve poca luce. Comprendere la quantità di sole è determinate per la scelta delle piante da coltivare. Gli ortaggi hanno più bisogno di sole, poche ore solari per lattuga, menta e carote mentre amano la penombra piante come il prezzemolo o il crescione. Ti basterà fare una ricerca sul web per capire, in base all’esposizione al sole, quali piante scegliere per il tuo orto.

Dividi gli spazi e organizza il tuo orto in balcone

2) Organizzazione degli spazi. Fondamentale anche per il tuo benessere psico mentale hahahah. Immagina un balcone incasinato, con vasi sparsi a casaccio e zone impossibili da raggiungere… un vero disastro. L’organizzazione degli spazi è necessaria anche per far respirare le piante. Addossarle l’una all’altra, molte volte, oltre a togliere l’aria limita anche la quantità di luce che ricevono, rischiando di farsi ombra tra loro. I giusti spazi sono importanti anche per la manutenzione dell’orto, devi avere sempre la possibilità di innaffiare, controllare il terreno, concimare, togliere le foglie vecchie e sopratutto raccogliere facilmente da ogni pianta. Inizia con pochi vasi, sopratutto se sei alla tua prima esperienza e impara a gestire gli spazi nel modo giusto.

Vasi in terracotta per l’orto in balcone

3) Scelta dei vasi. Per le piante in casa e in balcone, il vaso rappresenta il luogo dove la pianta stessa nasce, cresce e produce frutti. Un vaso giusto darà la possibilità alla pianta di sviluppare le radici nel migliore dei modi. Impossibile pensare di fare nascere melanzane in un vaso piccolo o raccogliere limoni da una pianta posizionata in un vaso basso. Oltre alle dimensioni è importante scegliere anche la tipologia di materiale del vaso. Terracotta, plastica, sacchi da coltivazione sono diverse possibilità dove posizionare una pianta, tenendo conto della loro resistenza al calore o in quanto tempo fanno evaporare l’acqua delle irrigazioni. I vasi di terracotta sono belli da vedere ma più delicati perchè possono rompersi facilmente e fanno evaporare velocemente l’acqua nei giorni caldi. Quelli di plastica sono più resistenti ma più freddi trattenendo di meno il calore. I sacchi da coltivazione sono diventati di moda negli ultimi anni, facili da muovere ma spesse volte non compattano nel modo giusto il terreno. Scegliere il vaso giusto in base alla tipologia di pianta è il primo passo per il successo. Io personalmente consiglio i vasi di terracotta, perché sono disponibili in diverse forme e dimensioni e fanno traspirare il terreno nel modo giusto. La terracotta é un materiale bello al tatto, inoltre ti da la possibilità di personalizzarlo dipingendolo come più ti piace.

Germogli pronti a crescere

4) Semi o piante del vivaio? Se sei alla prima esperienza, ti consiglio di comprare delle piantine pronte in vivaio. Avrai un balcone già in produzione e bello da vedere, superando facilmente i tempi di semina. Successivamente ti consiglio di partire dal seme, perchè è un’esperienza eccezionale, specialmente se in casa ci sono dei bambini. Far conoscere ogni singolo passaggio fino ad arrivare alla raccolta del frutto è qualcosa di straordinario. Con i semi bisogna anticiparsi, ogni tipologia ha tempi diversi di crescita e per poter raccogliere delle belle foglie di basilico in estate si deve seminare molto in anticipo. Insomma se non vuoi aspettare e trovare tutto già pronto ti basterà andare in un garden center se al contrario ti piace attendere e ami programmare, facendo tutto da sola, puoi tranquillamente seminare.

Il terriccio per il tuo orto
Un buon terriccio è fondamentale

5) Terriccio. Per il tuo orto in balcone ti consiglio di non utilizzare terreno preso in aperta campagna. Le ragioni sono due, la prima e più importante è che prendendo una porzione di terreno in campagna si rischia di prendere anche tutti i vari animaletti che sono presenti nel terreno, quindi rischi di portare “il nemico” in casa. Seconda ragione, non conosci le caratteristiche di quel terreno, è stato sottoposto a trattamenti? E’ stato bagnato da piogge acide? Conserva radici o parti di precedenti coltivazioni? Ricorda che stai avviando un orto sano e investire in un buon prodotto è assolutamente necessario. Compra dei sacchetti di terriccio per orto, di solito hanno già una leggera concimazione e utilizzalo per riempire i tuoi vasi. Una volta terminate le tue coltivazioni valuta se deve essere interamente sostituito o solo aggiunto altro terriccio al vaso. Ricorda che un buon terreno deve essere sempre drenante e ben ossigenato per permettere alla pianta di vivere al meglio. Nel caso non dovesse avere più queste caratteristiche ti consiglio di sostituirlo interamente.

Cinque consigli per avviare un orto sano anche in città, ma ci sarebbe da dire ancora tanto. Un buon urban farmer deve avere sempre con sè tanto amore, pazienza e perseveranza per raccogliere al meglio i frutti del proprio raccolto.
Se hai dubbi o vuoi chiedermi qualche consiglio, scrivimi a info@celanogreenhouse.it, sarò felice di risponderti.
Buon orto a tutti, un saluto green Luigi Celano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui