Cosa significa biologico?

Si fa presto a dire biologico, ma cosa si intende realmente per biologico? Capita spesso di imbattersi in questa diffusissima parola che a volte viene fraintesa.

Per biologico, infatti, si intende qualsiasi prodotto, animale o vegetale, che sia stato realizzato mediante processi che non sfruttano strumenti esterni rispetto a quelli che offre la natura stessa. Si parla di mondo animale o vegetale, perché tutto ciò che viene prodotto dall’uomo non è biologico se non è stato in vita. Esiste anche la cosmetica biologica che però prevede l’utilizzo di sole componenti naturali, sia animali che vegetali, derivanti da una produzione biologica.

Per esempio, nel caso della produzione di cibo biologico, non possono essere utilizzati né prodotti di sintesi o chimici, né pesticidi o OGM. In una produzione biologica si usano esclusivamente delle tecniche produttive che possano rispettare pienamente le risorse naturali, non impattando con esse e seguendo il ciclo di vita di tutti gli organismi viventi presenti. I prodotti biologici si trovano ormai su ogni scaffale dei supermercati e in ogni tavola degli italiani. Anche se considerati spesso come prodotti di nicchia, chi mangia e consuma cibi e prodotti biologici rispetta la natura e il suo ciclo naturale: consumare prodotti biologici vuol dire anche aiutare il nostro corpo con un’alimentazione più sana, equilibrata e, appunto, naturale.

Salvaguardare l’ecosistema che ci circonda può partire dal consumatore, nel momento in cui si scelgono i prodotti da consumare. Oggi sentiamo parlare spesso del biologico come di una moda, ma non è così. Mangiare biologico è ciò che abbiamo fatto per migliaia di anni in quanto esseri umani: infatti ci permette di rafforzare le difese immunitarie, agevolare il metabolismo e la perdita di peso e ridurre la possibilità di sviluppare alcune patologie, tra cui quelle cardiovascolari.

AGRICOLTURA E ALLEVAMENTO BIOLOGICO

La coltivazione biologica utilizza quindi dei processi che hanno come obiettivo il rispetto della natura e del ciclo della vita. Questa tipologia di agricoltura, negli ultimi anni ha visto una crescita esponenziale, soprattutto in vista di ciò che l’umanità si sta preparando ad affrontare rispetto al problema del cambiamento climatico. Producendo alimenti biologici, con l’utilizzo dell’agricoltura biologica, si promuove il rispetto del pianeta e delle sue risorse naturali. Ciò comporta il totale abbandono di prodotti come antibiotici, fertilizzanti chimici, pesticidi e OGM.

L’allevamento biologico prevede delle tecniche che preservano il rispetto ed il benessere degli animali e della loro vita. Gli animali devono essere nutriti tramite alimenti biologici e vivere all’aperto o a terra. Gli animali devono quindi svolgere una vita sana e felice, il più possibile simile a quella che avrebbero svolto se fossero stati selvatici.

Fanno parte del mondo del biologico anche la salvaguardia degli insetti impollinatori o gli insetti antagonisti dei parassiti, ma anche la pacciamatura, una pratica che ha l’obiettivo di seminare le piante che possano beneficiare il terreno e che, una volta mature, vengono interrate per nutrire il suolo e renderlo più fertile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui