I parassiti delle piante: quali sono e come allontanarli

Piccoli, apparentemente innocui, talvolta anche invisibili ad occhio nudo: sono i parassiti delle piante. Questi piccoli esserini possono essere dannosi per le piante da balcone, così come quelle in casa. Alcuni di loro danneggiano visibilmente le foglie o i fiori, altri invece agiscono dall’interno. 

Anche se in commercio esistono diversi prodotti chimici, pesticidi o anche insetticidi per contrastare i parassiti, è anche vero che si tratta di prodotti che possono arrecare danni anche alla salute dell’uomo e degli animali domestici. Esistono, tuttavia, dei modi altrettanti validi ma meno dannosi, naturali e anche fai da te per allontanare prontamente i parassiti delle piante. Vediamo insieme l’elenco dei parassiti e dei rimedi più efficaci per contrastare gli attacchi. 

I parassiti delle piante: quali sono 

L’attacco da parte dei parassiti può dipendere da diversi fattori. Alcune tipologie di parassiti sono subdoli, poiché non lasciano intravedere nessun segno del loro passaggio prima che sia irreversibile il danno che hanno causato. Altri si nascondono nel terreno, altri ancora mangiano velocemente le foglie o i fiori. Ogni tipologia di parassiti, dunque, presenta delle caratteristiche diverse e, quindi, anche il rimedio da adottare sarà diverso. Vediamo le diverse categorie di parassiti, così da intervenire in maniera puntuale e mirata. 

Scopriamo di più insieme. 

Gli afidi

Nel gergo comune gli afidi sono conosciuti come pidocchi e sono una tipologia di parassiti molto diffusa. La loro presenza si evince osservando le foglie, l’attaccatura dei fiori o dei frutti. Annidati uno vicino all’altro, puoi notare la presenza di puntini piccoli che vanno da un colore verde intenso fino al nero. Questi parassiti sono molto dannosi, in quanto uccidono la pianta lentamente, succhiando i nutrimenti. 

Il rimedio naturale più efficace contro gli afidi è l’olio di neem, da vaporizzare sulla pianta anche in maniera preventiva, durante l’estate. 

In alternativa puoi preparare un decotto lasciando degli spicchi d’aglio in infusione nell’acqua bollente. Lascia raffreddare e utilizza un contenitore spray per diffondere l’infuso della pianta. Applica questo composto la sera, dopo la classica prassi di innaffiatura. 

I bruchi

Lenti, goffi e tanto golosi di foglie. I bruchi sono uno dei parassiti che lascia i segni più evidenti. Il loro inconfondibile passaggio si nota dalle foglie visibilmente mangiucchiate. In particolare le vittime sono le erbe aromatiche, come il basilico, che i bruchi amano oltre misura. 

Questi sono i parassiti che invadono soprattutto l’orto e un rimedio efficace per tenerli lontano è utilizzare dei pezzetti di guscio d’uovo e cospargerli attorno alle piante per debellare l’invasione dei bruchi. 

Se invece hai trovato segni di bruco sulle piante in balcone, allora utilizza un nebulizzatore per bagnare la pianta e le foglie con una miscela di acqua e pepe. Questa soluzione, molto sgradevole per i bruchi, fungerà da pesticida naturale. 

Le cimici

Negli ultimi anni le cimici hanno costituito una vera e propria piaga per l’agricoltura, mettendo in ginocchio gli agricoltori che si sono trovati a fronteggiare un insetto tanto infestante quanto resistente alla maggior parte dei pesticidi. 

Ghiotte soprattutto di frutti, dai quali succhiano la polpa, le cimici non sono facili da allontanare. Per contrastare la loro azione famelica usa ancora una volta il preparato di acqua e aglio oppure utilizza un composto ottenuto dall’olio di neem e dal peperoncino. 

La cocciniglia

La cocciniglia è un’altro dei parassiti più diffusi tra le piante. Attacca soprattutto in estate, momento in cui le colonie sono rigogliose. In inverno è molto rara. La sua azione dannosa per la pianta consiste nel nutrirsi della linfa e indebolire la pianta stessa ma, soprattutto, di lasciare su foglie e arbusto una sostanza zuccherina che, a sua volta, attira anche altri tipi di parassiti e insetti. Il segreto per contrastare le colonie di cocciniglia è l’utilizzo dell’olio essenziale di neem. Applicare sulla pianta una miscela, nebulizzata, di acqua e olio di neem ogni settimana. 

L’oidio

L’oidio è conosciuto con il nome di Mal bianco. Si tratta di un fungo che colpisce le piante dell’orto, facile da riconoscere in quanto sulle foglie compaiono dei gruppi di macchie bianche. La soluzione per debellare questo fungo è quella di fornire meno acqua alla pianta e irrigare con un vaporizzatore, in maniera molto delicata. 

La peronospora

La peronospora è uno degli agenti parassitari più dannosi in assoluto per le piante. La sua azione porta all’inevitabile morte di piante e fiori e si manifesta con palesi e grosse macchie giallognole, si riconosce in quanto ha un’azione depigmentante sulle foglie. Le piante colpite da questo parassita vanno protette dall’umidità e trattate con il composto a base di rame. Le piante più colpite dalla peronospora sono soprattutto quelle dell’orto, come i pomodori o le zucchine, tuttavia non sono immuni al suo passaggio piante da appartamento o da balcone.

I ragni rossi

Sebbene non siano a tutti gli effetti dei ragni, questi minuscoli insettini dal colore rosso fuoco assomigliano molto all’insetto a 8 zampe. Sono piccoli parassiti che amano foglie e piante dolci, come ortaggi ed erbe aromatiche e si nutrono anche di piccole larve o di escrementi di uccelli. Sono dei parassiti molto fastidiosi, anche se innocui per l’uomo. Per debellare la loro azione il consiglio è quello di utilizzare una miscela di acqua e aceto, da vaporizzare sulle foglie e sulle superfici dove è visibile il loro passaggio. 

Conclusioni

In estate soprattutto, i parassiti invadono balconi, orti e giardini, ghiotti dei nostri frutti e delle nostre piante. Contrastare la loro azione in maniera naturale protegge te e le piante, e ti permette di accedere a un rimedio sicuro, innocuo per la salute ed efficace. 

Non perderti tutti i nostri consigli su orto e cura delle piante. 

“Se impareremo ad avere cura delle nostre piantine, sarà più facile coltivare i nostri sogni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui