Insetti pericolosi: i nemici dell’orto

Il confronto tra piante e insetti è inevitabile. In giardino o in balcone, all’interno come all’esterno, le nostre piante prima o poi dovranno affrontare un attacco dovuto a questi parassiti, che causeranno notevoli danni. Come difenderci e proteggere il nostro raccolto? Bisogna capire i primi sintomi di sofferenza della pianta e correre subito ai ripari. Gli insetti più pericolosi? Gli elenchiamo di seguito

WANTED INSETTI RICERCATI E PERICOLOSI!

Noi che teniamo al nostro orto, certamente faremo a meno di usare prodotti aggressivi e dannosi all’ambiente, per respingere l’attacco degli insetti. Esistono tanti rimedi ecologici per eliminare gli ospiti indesiderati dalle piante, ma bisogna prima di tutto conoscerli:

AFIDI

afidi insetti pericolosi
Afidi e formiche in attacco

Una specie ampia di parassiti, sono davvero piccoli (da 1 a 4 mm) e di colore diverso (nero, giallo, verde, grigio). Minuti ma pericolosi, distruggono la pianta in pochissimo tempo succhiandone la linfa. Le foglie si deformano, accartocciandosi su se stesse. Questi insetti producono una sostanza zuccherina “melata” che attira le formiche e provoca fumaggini. Per prevenire l’attacco, bisogna concimare la terra con regolarità, in modo che la pianta sia forte e il terreno sia bilanciato di sostanze nutritive. Possiamo anche utilizzare dei fondi di caffè, spargendoli nel terreno, saranno un ottimo repellente contro questi parassiti. Un altro metodo di prevenzione è quello di avere nel nostro orto, una pianta di salvia, santoreggia, lavanda o nasturzio. Il loro odore forte gli allontanerà. Se invece è troppo tardi, la pianta è sotto attacco, agiamo in questo modo:

  • Infuso di aglio e cipolla: tagliuzzate 2 cipolle e 4 spicchi d’aglio, versato il tutto in 1 lt bollente d’acqua lasciando in infusione per 10 ore. Successivamente filtrate il prodotto ottenuto e nebulizzatelo direttamente sulle foglie. L’odore forte dell’infuso puro allontanerà gli insetti.
  • Doccia fredda: acqua molto fredda, riempite l’annaffiatoio e bagniamo le piante colpite.

COCCINIGLIA

parassiti della cocciniglia in azione
Cocciniglia presente sulle foglie

Sono dei minuscoli insetti che colpiscono le piante, anche quelle grasse.  Amano il clima caldo e senza pioggia. Causano danni notevoli alle piante. Producono una sostanza collosa, che impiastriccia tutte le foglie e attira le formiche e gli afidi. Di solito, la loro presenza, si manifesta anche con delle macchie gialle sulle foglie. Per prevenire l’attacco, si può vaporizzare una soluzione liquida composta da 150 ml di sapone nero e 1.5 lt di acqua, 2 o 3 volte a settimana direttamente sulle piante. Quando, sfortunatamente è già in corso l’attacco, trattiamo cosi:

  • Sapone nero + olio vegetale: 25% di olio vegetale e 75% di sapone nero, nebulizzato sulle parti colpite.
  • Alcool 90°: imbeviamo dell’ovatta con l’alcool e passiamolo sulle foglie colpite.

CIMICI

cimice del cavolo, insetto molto pericoloso
Cimice del cavolo

Insetti succhiatori, a seconda della specie sono lunghi da 5 a 15 mm. La più pericolosa è la cimice verde, ma anche la cimice del cavolo dal colore rosso e nero, non scherza. Attaccano le piante dell’orto, provocando fori sulle foglie che sotto il loro assalto diventeranno gialle. Per impedire la presenza di questi insetti, controlliamo con regolarità le piante, smuovendo delicatamente le foglie e rimuovendo manualmente le cimici trovate (utilizziamo dei guanti per quest’operazione). Manteniamo puliti i nostri attrezzi da lavoro e copriamo il raccolto con delle reti protettive. Come metodo per debellare le cimici possiamo utilizzare:

  • Insetticida naturale: da acquistare nei negozi specializzati in prodotti bio per agricoltura.
  • Sapone nero: soluzione da spruzzare sulle piante colpite, composta da 1 lt d’acqua e 20 g di sapone nero.

PREVENIRE E MEGLIO CHE CURARE

coccinella in attacco contro i parassati
Le coccinelle sono insetti utili nell’orto

Gli insetti elencati sono solo alcuni dei più pericolosi, distruggono le nostre piante, bloccandone la crescita e si trasmettono facilmente da una pianta all’altra. Una buona concimazione del terreno, renderà la pianta più forte e meno soggetta agli attacchi dei parassiti. Per maggiori informazioni, leggete il nostro articolo in cui si parla di concimi e fertilizzanti naturali. Per fortuna esistono tanti rimedi, soprattutto naturali, per debellare gli insetti e mantenere integro il raccolto. Prima di agire, informiamoci, in modo da non causare ulteriori danni con prodotti non indicati. La natura è anche questa, una continua lotta per la sopravvivenza, auguriamoci perciò di trovare qualche bella coccinella tra le piante, che sicuramente sarà un ottimo alleato nel lavoro di protezione dell’orto.

Un saluto green

Luigi Celano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui