Orto ad aprile: il nostro orto a km 0 torna a vivere

In questo interessante articolo su l'orto ad aprile, quali ortaggi seminare ad aprile

Nell’orto ad aprile, la natura prosegue la sua fase di risveglio, gli alberi da frutto si colorano di nuovi fiori, dal terreno vediamo emergere le prime tenere foglie. Siamo in continua attività, tra semine e trapianti non possiamo fermarci e perdere l’occasione di rendere produttivo il nostro orto a km 0. Le belle giornate soleggiate regalano gioia alle nostre piante, ma attenzione agli sbalzi repentini di temperatura e l’escursione termiche tra giorno e notte, che rischiano di compromettere lavoro svolto nell’orto a marzo.

Che cosa seminare nell’orto ad aprile?

Quali sono gli ortaggi che possiamo seminare nel nostro orto ad aprile?

Per chi utilizza serre da balcone o ha un tunnel nel proprio orto, è di fondamentale importanza arieggiare in modo da salvaguardare le nostre piante. Nelle giornate soleggiate è, infatti, possibile che nelle strutture chiuse si raggiungano temperature anche superiori ai 30°, con conseguenti sofferenze e danni per le coltivazioni; inoltre s’impedisce agli insetti impollinatori di svolgere il proprio lavoro ostacolando il loro contatto con le piante.

Nell’orto ad aprile siamo pronti per seminare: basilico, carote (vaso profondo), rucola, aneto, sedano, zucca e zucchine, lattughino da taglio, prezzemolo, melanzana, pomodoro. Per chi ha più spazio, può inserire piantine di anguria e melone. Vi raccomando, innaffiare almeno due volte al giorno e controllare che il terriccio nel nostro semenzaio sia sempre umido. Se avete seguito i nostri consigli sino a oggi, vuol dire che nel vostro orto è il momento di raccogliere: asparagi, broccoli, carote, lattuga, prezzemolo, rucola, cicoria da taglio e spinaci.

La consociazione ha effetti positivi sulla crescita delle nostre piante. Scaricando la nostra tabella delle consociazioni, potrai associare secondo antipatie e simpatie, diverse tipologie di piantine, favorendo cosi lo sviluppo sano del nostro orto. Inserendo nello stesso vaso, ad empio, la carota con la calendula o il pomodoro con il basilico otterremo un rapporto tra le piante davvero forti a tal punto da difendersi l’una con l’altra contro gli insetti pericolosi per la loro crescita, oltre ad ottenere una sapidità differente rispetto a una coltivazione singola.

Attenzione alle piante acquistate

Orto ad aprile cosa coltivare. Garden shop

Molte volte si sceglie di acquistare piantine direttamente in vivaio e quindi già pronte per il trapianto. Al momento dell’acquisto verificate sempre lo stato di salute della pianta, controllate il fusto l’aspetto delle foglioline. Evitate di comprare quelle con le radici fuori dal vaso, hanno protratto troppo il loro soggiorno nel vaso iniziale e difficilmente avranno una buona riuscita nel vostro orto. Come nell’orto a marzo, anche il mese di aprile è un ottimo periodo per iniziare il tuo orto sano. Temperature miti, giornate soleggiate e tanto amore favoriranno la crescita di un orto davvero soddisfacente.

Buon orto a tutti.

Un saluto green,
Luigi Celano.