Orto fai da te: alcune domande

Come fare un orto partendo da zero?

Se partite da zero e avete un terreno a prato la prima cosa da fare è levare l’erba e pulire il tutto da radici e sassi. Il secondo step sarà un’aratura o vangatura, bisognerà poi spargere del concime sul terreno (letame o compost maturi vanno benissimo), zappettare e infine spianare il tutto col rastrello.

Come si progetta un orto?

L’esposizione migliore per un orto è lungo la direttrice nord-sud perché così aumenta la disponibilità di luce per le piante che, poste su file parallele a tale direttrice, non patiranno della loro stessa ombra al girare del sole.

Qual è il terreno più adatto per coltivare un orto?

Per fare ortaggi va benissimo il terriccio universale, mentre altre colture come agrumi e frutti di bosco possono necessitare una terra più specifica per piante acidofile. Non consiglio di prendere un terriccio già concimato: si può facilmente prendere semplice terra e aggiungere humus o compost.

Come disporre le piante in un orto?

Combina le verdure che crescono velocemente con quelle a crescita lenta, per avere più spazio a disposizione. Se per esempio pianti la lattuga tra le piante di zucchina, la lattuga sarà pronta per il raccolto prima che le zucchine occupino tutto lo spazio crescendo.

Coltivare nuovi ortaggi

Fare l’orto è un’attività meravigliosa, consigliamo a tutti di provare a farlo. Sono molti gli aspiranti ortolani che ci scrivono chiedendo informazioni su come partire. In questo articolo abbiamo provato a raccogliere qualche utile consiglio che possa servire a chi sta per iniziare da zero questa avventura della coltivazione.

Ovviamente questo articolo guida non basterà per imparare tutto ciò che serve. Tantissime cose si imparano solo con la pratica e la passione, ma ci auguriamo di avervi dato qualche semplice suggerimento per iniziare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui