Orto sano: concimi e fertilizzanti naturali

Un terreno in equilibrio è alla base di un orto produttivo. Alcune persone pensano che basti annaffiare nel modo giusto e far prendere il sole alle piantine per riuscire in questa impresa, ma come ogni forma di vita, le nostre piante vanno nutrite nel modo giusto. Per un orto sano è preferibile scegliere concimi e fertilizzanti i più naturali possibili, siccome il frutto delle nostre piante, sarà quello che porteremo sulla nostra tavola. Vediamo insieme come e quali prodotti scegliere per avere un orto sano e produttivo.

Concimi e fertilizzanti, quali scegliere?

Dal momento che gli ortaggi, le erbe aromatiche o le piante da frutta che coltiviamo in vaso hanno a disposizione un volume di terra ridotto, bisogna fare in modo che questo sia davvero in equilibrio. Le piante, tramite le radici, assorbono sostanze necessarie contenute nella terra dove sono riposte. Gli elementi più importanti sono azoto (N), potassio (K) e fosforo (P), ma sono indispensabili anche i microelementi (calcio, magnesio, zolfo, ferro, zinco, manganese e rame) ogni uno con una sua specifica funzione. L’importante è non eccedere nelle dosi, somministrarle nel modo giusto e nel momento consigliato. Basta prestare attenzione alle indicazioni riportate sulla confezione, per non avere brutte sorprese. Nel nostro orto in vaso, usiamo con molto piacere due prodotti davvero naturali al 100%, come un concime stallatico e un fertilizzate prodotto dai lombrichi (humus).

Caratteristiche principali e come utilizzarli

tag-concime orto sano
Concime stallatico nell’orto sano

Il concime stallatico, a prima vista può risultare un prodotto artificiale, ma è a tutti gli effetti un elemento naturale. Ricavato dalla deiezioni di animali da allevamento bovini, ovini, equini o anche avicoli, viene fatto essiccare per renderlo semplice nell’utilizzo e si trova sotto forma di pellet o di polvere. Sicuramente un’alternativa valida ai concimi chimici, può essere usato per qualsiasi tipo di pianta. L’unico inconveniente è l’odore. Utilizzato all’interno dell’appartamento, si avvertirà un odore sano di “campagna” che scomparirà dopo qualche giorno. Cosa diversa se riposto nei vasi in balcone, le correnti ventose faciliteranno l’impatto al forte odore iniziale. Semplice nell’impiego, basta spargerlo sul terriccio ed annaffiare successivamente, in modo da farlo assorbire al terreno. Un altro metodo è quello di scavare con una piccola zappetta il terreno del vaso, inserirlo a 2 cm di profondità ed annaffiare successivamente. In tutte e due i casi non eccedere nelle quantità, evitare il contatto diretto con le radici, seguite attentamente le istruzioni per evitare di recare danni alle piante. Oltre alla concimazione è fondamentale fertilizzare il terreno. L’humus di lombrico è un prodotto straordinario da utilizzare anche nell’orto in vaso. Ricavato dal lavoro dei lombrichi, che trasformano residui di origini animali e vegetali, in un prodotto inodore e ricco di sostanze nutritive. Le quantità da utilizzare dipendo dalla grandezza del vaso e dal tipo di pianta all’interno. In fase di rinvaso, si può miscelare al terriccio, in modo da accogliere la piantina nel modo giusto, evitandole lo shock iniziale. Per piante già in vaso, basta spargerlo sul terreno e annaffiare in modo da farlo assorbire alla pianta, come sempre è buona norma leggere le indicazioni, per comprendere tempi, quantità e modalità di utilizzo.

IMG_3756
Humus di lombrico per un orto sano

Orto sano, ora tocca a voi

Prendersi cura del proprio orto è un atto d’amore. Aiutare nella crescita le piante, porterà sicuramente a frutti dal colore e dal sapore migliore. Senza dubbio i prodotti naturali hanno un effetto più ritardato rispetto a quelli chimici, ma fortunatamente non abbiamo tempi ristretti come i grandi produttori, che per soddisfare il mercato devo fare tanta produzione e tutta della stessa forma. Noi abbiamo la fortuna di seguire i ritmi della natura, di assaporare prodotti genuini in piena armonia con il nostro pianeta. Ogni orto o giardino realizzato sul balcone, può essere di aiuto a tutto l’ecosistema. Si possono creare piccoli angoli di paradiso, tra gli odori di erbe aromatiche, pomodori e insalate. Sensazioni che solo un orto sano può dare.

Amore, perseveranza e curiosità renderanno il tuo orto sano un posto fantastico.

Luigi Celano

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui