Orto verticale la risposta ai problemi di spazio

Una delle ragioni che tengono gli amanti del green lontano dall’orto in casa è il poco spazio. La risposta, in questi casi, può essere un orto verticale. Di che cosa si tratta? L’orto verticale è l’ingegnosa soluzione per coltivare in casa, anche quando non si possiede un piccolo terreno e i balconi di casa non hanno lo spazio necessario a sistemare un numero sufficienti di vasi. La soluzioni, esattamente come in architettura, è quella di sfruttare lo spazio in altezza. Le soluzioni, in questo caso, vanno dall’orto verticale fai da te all’acquisto di prodotti già pronti per l’uso.

L’orto verticale fai da te?

Non c'è niente di più bello, che costruire un orto verticale fai da te

Per costruire un orto verticale fai da te esistono tante soluzioni. Le più semplici vedono l’utilizzo di scaffalature in legno o in metallo. Ma i materiali utilizzati per costruirsi da soli il proprio orto verticale sono i più vari. Addirittura c’è chi ha riutilizzato le bottiglie di plastica per contenere le proprie piantine. Dopo aver praticato un apertura sufficientemente ampia lungo la bottiglia, la stessa viene riempita di terriccio. Altri casi di recupero di materiali di scarto, sono le pedane di legno o le cassette in legno per il trasporto degli ortaggi. La facilità di recupero di questi materiali, consente di realizzare l’orto verticale con semplicità ed economicità.

Qualunque sia il materiale utilizzato per il vostro orto pensile, resta importante assicurarsi che le piante siano ben esposte alla luce solare, ma comunque protette dalle intemperie, che potrebbero danneggiare i nostri delicati ortaggi. È importante, inoltre, prestare un occhio alla sicurezza. Trattandosi di elementi che si sviluppano verticalmente, oltre a cercare un appoggio stabile, può essere consigliabile fissare l’orto verticale al muro. In questo modo si scongiura il pericolo di ribaltamento, che potrebbe ferire persone o danneggiare altri oggetti. Inoltre, è fondamentale proteggere le superfici su cui poggerà il nostro orto in verticale, al fine di impedire che l’umidità possa rovinare le stesse.

Quali ortaggi nell’orto pensile?

Quali ortaggi scegliere per il proprio orto pensile?

Una volta scelto quale tipo di materiale usare per costruire l’orto pensile, non ci resta che mettere a dimora le nostre piantine. Ma quali ortaggi sono adatti alla coltivazione nell’orto verticale? Se il nostro problema è lo spazio, sicuramente sono da evitare tutte le piante che hanno una crescita in estensione troppo grande. In linea di principio, però, sono da considerare gli ortaggi rampicanti. Appartengono a questa categoria le zucchine rampicanti, i pomodori rampicanti, fagiolini rampicanti. Per fare dei tentativi, si può pensare anche di utilizzare dei kit semi.

È importante in questi casi, che le piante rampicanti possano crescere liberamente, senza ostacoli che possano interferire. Inoltre, è fondamentale che nessuna pianta ombreggi le altre. Ciò suggerisce una certa attenzione in fase di progettazione dell’orto verticale, in maniera da prevedere la crescita degli ortaggi e di evitare dannose sovrapposizioni.

(Fotografie da minigarden, presto disponibile sul nostro shop)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui